Macallè Blues

Vai ai contenuti

Menu principale:

I dischi...

BILLY PRICE

"Reckoning"

Scaturisce dalla penna di Jim Britton, oscuro tastierista e autore della Pennsylvania, questo claustrofobico e liberatorio 39 Steps, trionfo di tastiere in salsa shuffle e coro gospel, nonché brano più intrigante, tra quelli inediti contenuti in quest’ultima, preziosa raccolta di Billy Price. Ma è soltanto una singolare coincidenza che il titolo di una vecchia pellicola cinematografica faccia il paio col titolo di questo seducente brano d’apertura: I 39 scalini di Hitchcock con quelli della prima traccia di un cd, tutto giocato sull’ambiguità del termine inglese “step”.....


continua...

News and reviews...

Frank Frost
(1992: foto Giovanni Robino)

WALTER 'WOLFMAN' WASHINGTON

"My future is my past"

Il solo titolo, rivela già tutto il significato dell’opera: una specie di ritorno al futuro attraverso un tuffo nel passato.

Nessuno, se non forse qualche suo intimo, potrà mai vantare il privilegio di aver ascoltato Walter Washington suonare, solo, alla chitarra. Adusi, come siamo, al funk birbante dei suoi Roadmasters, ritrovarlo abbandonato a sé stesso, in una straniante cornice, disadorna e crepuscolare......


continua...

DON BRYANT

"Don't give up on love"


Nella vita, Don Bryant ha collezionato ben più alti meriti rispetto a quello per il quale è, ahimè, conosciuto: cioè, l’aver sposato Ann Peebles. E’ stato principalmente un apprezzato autore (suo il sempiterno hit I Can’t Stand The Rain, portato al successo proprio dalla Peebles) e, in misura minore, cantante soul in forze alla Hi Records del patron Willie Mitchell. Purtroppo, l’essere stato tale proprio nel periodo in cui nasceva, cresceva e scalpitava arrogante Al Green....


continua...

ROBERT CRAY

"Robert Cray & Hi Rhythm"


È ferma, chiara e antica idea (ad ogni uscita, sempre più confermata) di chi scrive, che Robert Cray sia, oggi, il solo autentico grande ‘bluesman’ vivente. Scomparsi, ormai, tutti quanti hanno fatto scuola e storia nel campo del blues e del soul, Cray resta l’ultimo tra gli uomini in campo, a incarnare quell’idea di grandezza che oggi è, ahimè, custodita soltanto nelle tombe e tra le pieghe dei ricordi. Come nessun altro ai giorni nostri, grazie a uno strumento vocale plastico.....

continua...

Il disco raccontato da...


KEESHEA PRATT ci parla di....

"Believe"

Potenza e grazia, precisione e sicurezza. Proprietaria di uno strumento vocale plastico e versatile come pochi, tra quelli di recente affermazione, la mississippiana Keeshea Pratt padroneggia maestosamente il suo ampio vibrato come le più eleganti dimaniche del buon canto e dispone di un timbro fiero e di una variegata tavolozza cromatica che la rendono preciso punto di intersezione tra l'orgoglio della shouter e la raffinatezza di una chanteuse....

continua...

DANY FRANCHI ci parla di....

"Problem child"

Non ha ancora trent'anni, ma Dany Franchi da Genova rappresenta già una delle punte di orgoglio del blues italiano.
Chitarrista di talento, cantante e autore, dopo varie esperienze nostrane e internazionali, corona il sogno di un pieno riconoscimento negli 'States' grazie ad Anson Funderburgh che, radunato un sostanzioso manipolo di musicisti di chiara scuola texana, produce Problem Child....  

continua...

Shortcuts: i cd in breve...


I libri...


Antonio Bacciocchi

Gil Scott Heron - Il Bob Dylan nero
Volo Libero Edizioni - 2018


Non so se, come recita il sottotitolo di questo agile libro, riprendendo una definizione affibbiatagli ai tempi dei suoi primi successi, Gil Scott Heron possa essere considerato il “Bob Dylan nero”: alla luce dei fatti, mi pare più una comoda formula riassuntiva d’effetto che, come tutti i riassunti, semplifica fino a disperdere quei, pur esistenti e comunque esili, tratti di verità che vorrebbe, invece, evidenziare. Personalmente, credo che il parallelo con Dylan si limiti al riconoscere, in entrambi, un linguaggio poetico, una tensione letteraria che ne ha permeato la produzione. Fine! Per il resto, due artisti diversissimi: per fama, riconoscimenti, vicende umane e storia personale.......

continua...


Luciano Federighi

Istrioni e sirene - Vol. 1
Arcana Edizioni - 2017


Dietro il titolo evocativo di questa nuova opera di Luciano Federighi si cela, in realtà, la versione 2.0 (leggasi, riveduta e parzialmente integrata) di un suo precedente volume, uscito nel 1997 per Mondadori che, meno poeticamente, ma con maggior evidente eloquenza, portava il titolo di Le Grandi Voci Della Canzone Americana.
In estrema sintesi, la fondamentale differenza dell'odierna edizione rispetto alla pubblicazione primigenia o, se si vuole, lo stravolgimento editoriale apportato ora da Arcana si concretizza, qui, in una segmentazione tripartita dell’opera originale Mondadori che, a secchi colpi d’ascia, viene scomposta in tre uscite......

continua...


I concerti...


Keith Dunn & the Gamblers

Keith Dunn avevamo già avuto modo di vederlo, su questo stesso palco, nel lontano 1994. Ma, se all'epoca, accompagnato da Nick Becattini e suoi Serious Fun, avevamo potuto apprezzarlo soltanto come armonicista e cantante, questa volta ci ha dato modo di osservarne la sorprendente maturazione come intrattenitore. Tanto era statico e serioso allora, quanto decisamente sciolto e coinvolgente adesso....

continua...

Tony Coleman & Henry Carpaneto

Dopo l'esordio sullo stesso palco, tenuto nell'autunno del 2003 quando, accompagnato dall'allora sua band, ebbe come ospite speciale Otis Grand, è tornato sul palco del Macallè Tony Coleman, ovvero il batterista delle blues stars, B.B. King in primis. Questa volta, però, è tornato col supporto di un partner italiano, conosciuto nel corso degli anni e col quale ha collaborato anche in studio: il talentuoso pianista ligure Henry Carpaneto...

continua...

I Dvd...


BACKTRACK BLUES BAND - MAKE MY HOME IN FLORIDA
un film prodotto da George Harris - CD e DVD

Harpo Rec. & Creative World Rec. - 2017

Come i Nighthawks dei bei tempi, la Backtrack Blues Band è una di quelle formazioni che, dal 1980, hanno fatto del sano, genuino blues da roadhouse la loro missione e ragion d’essere.
Quarant’anni di storia, fatti di una scarsa discografia ma di una abbondante attività concertistica, sono concentrati in questo denso live happening registrato, di fronte a una platea esaurita ed entusiasta, proprio nella tana del lupo....

continua...


FRANKIE MILLER'S DOUBLE TAKE - SENDING ME ANGELS
un film prodotto da David Mackay - CD e DVD

June Productions Ltd. - 2016


Quando si parla di grandi personaggi, magari resi ancora più mitologici dall’abbattersi improvviso di un destino immeritatamente avverso, è fin troppo facile sconfinare nella mitizzazione, trasfigurare nella stucchevole retorica di una narrazione agiografica...

continua...


Le interviste...


Big Harp George

da alcuni anni, il mondo dell'armonica blues ha visto l'ingresso di un singolare personaggio. Big Harp George (al secolo, George Bisharat) è nato in Kansas da madre americana e padre palestinese. Dopo aver conseguito una prima laurea in Antropologia, una seconda in Storia e una terza, con lode, in Giurisprudenza, si dedica all'esercizio della professione forense e, parallelamente, a quella di professore presso l'Hastings College of the Law di San Francisco, California. Da sempre amante del blues e cultore dell'armonica (in particolare, di quella cromatica) se, come George Bisharat, oltre a insegnare pubblica libri e collabora come editorialista al Wall Street Journal, New York Times e San Francisco Chronicle, come Big Harp George, a partire dal 2014, si propone come originale interprete dello strumento e autore di pregio. Legato stilisticamente alla scuola della West Coast, con due album solisti pubblicati e un terzo di prossima uscita, si candida ad essere una delle prossime definitive rivelazioni del genere.
Quella che segue, è la chiacchierata ad ampio spettro, concessa a Macallè Blues........

continua....


Riccardo Piccirillo

Prima chitarrista; poi, una volta appesa la chitarra al proverbiale chiodo, folgorato dal potere dell'obiettivo, fotografo. Mai dimentico del primigenio amore per la musica però, ha efficacemente unito le due passioni diventando ritrattista di musicisti. Col blues nel cuore, Riccardo Piccirillo sa cogliere, nell'infinitesimo istante di un click, quell'anima peculiare che emerge da chi vive il mondo dei suoni. Del resto, la musica e il blues, hanno avuto i loro, anche famosi, fotografi. Dunque, perchè non intervistarne qualcuno. Così, iniziamo da qui e quella che segue, è la chiacchierata che Macallè Blues ha fatto con lui.....

continua....


Le Blues News...


12 febbraio 2018: so long, Sonny Payne! E' davvero strano come, anche a distanza di tempo e spazio, le persone intreccino le proprie esistenze in modo talvolta così inconsueto e segreto; misterioso, le une per le altre.
La prima volta che incontrai il nome di Sonny Payne (foto) fu grazie a uno dei primi dischi di blues che acquistai da ragazzo. Era King Biscuit Time di Sonny Boy Williamson II (ovvero, Rice Miller) edito dalla gloriosa etichetta Arhoolie. Il titolo del disco, come vedremo, non era fortuito; l'eloquente copertina, neppure.....




29 novembre 2017: ancora soddisfazioni per il duo Fabrizio Poggi e Guy Davis. Grazie al loro ultimo lavoro Sonny & Brownie's Last Train sono, infatti, tra i cinque finalisti nominati per i Grammy Awards 2018 come Best Traditional Blues Album.
Le altre nomination nella stessa categoria sono state quelle di Eric Bibb, Elvin Bishop, R.L. Boyce e dei Rolling Stones.



 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu