Macallè Blues

Macallé Blues
....ask me nothing but about the blues....
Vai ai contenuti

I dischi in evidenza...

News & Reviews...

VANEESE THOMAS


"Fight the good fight"

 
Da Vanesee Thomas, tra tutti i figli del mitologico Rufus la minore per età e notorietà, non ci si aspetterebbe niente di meno che il mantener alto l’onore artistico di una delle più rinomate famiglie musicali di Memphis. Quello che, diversamente, potrebbe essere meno ovvio da prevedere è il modo magistrale con cui, in questa nuova pagina della sua discografia, fonde generi apparentemente compositi, dando vita.......


MATT LOMEO


"When you call"

 
Un alabastrino soul singer con l’attitudine di un armonicista blues; così potremmo definire il giovane Matt Lomeo.
Chi ama suddividere ordinatamente la propria collezione di dischi per generi, avrà un gran bel daffare a trovare la giusta collocazione per questo When You Call, esordio intrigante e carico di promesse........


lkjlkjlkj
ANN PEEBLES & THE HI RHYTHM SECTION


"Live in Memphis"

 
La figura minuta, quasi dimessa di questa cantante, interprete di alcuni tra i maggiori e più influenti classici del Memphis soul, sembra fare il paio con il suo faticoso emergere dall’angolo più sommerso del genere: mai definitivo e sempre un po’ a filo d’acqua, parzialmente sepolto sotto l’impeto delle onde circostanti, numerose e spesso........


Frank Frost
(1992: foto Giovanni Robino)

EMMA WILSON


"Wish her well"

 
In questo CD d’esordio - primo long playing dopo un promettente anticipo con due EP - l’eclettico e ombreggiato strumento dell’inglese Emma Wilson trova la propria naturale collocazione in una cornice stilistica nella quale convivono, avvolte da un frizzante e moderno microclima crossover fatto di mescolanze jazz, northern soul e rock condite in salsa britannica.........


Il disco raccontato da...


PIERRE LACOCQUE ci parla di....


"Madeleine"


Belga per nascita e chicagoano per adozione, virtuoso dell'armonica dal soffio tutto originale ed elegante, innovativo nell'approcciare il Chicago blues del dopoguerra, Pierre Lacocque attraverso quella che può ben ritenersi la sua diretta estensione, i Mississippi Heat, ha saputo dare luogo all'incarnazione della propria visione musicale, condensabile nella formula "traditional blues with a unique sound".....



JEFF DALE ci parla di....


"Lowell Fulson Live with Jeff Dale & The Blue Wave Band"


Jeff Dale è uno di quei tanti personaggi, transitanti nel ricco e variegato sottobosco del blues, magari meno noti ai più che, pur nell'ombra, continua instancabile a calcare i palcoscenici da oltre un quarantennio. Chitarrista e autore, nato e cresciuto a Chicago, ha condiviso palco e pensieri con artisti del calibro di Lowell Fulson, Pee Wee Crayton, Albert King, Etta James. Col suo gruppo The South Woodlawners.....



Shortcuts: i cd in breve...


GHOST HOUNDS
"You broke me"
THE ROCK HOUSE ALL STARS
"Let it bleed revisited"
THE REVEREND SHAWN AMOS
"Hollywood blues: songs and stories from the family tree"
PRAKASH SLIM
"Country blues from Nepal"

Le interviste...


JACOPO PAUSA

Fortuna che, di tanto in tanto, capita di imbattersi in giovani, interessanti musicisti e autori, anche italiani, dediti al genere. Volendo procedere per semplificazioni, generalizzazioni e inguisti arrotondamenti, Jacopo Pausa è un ventitreenne chitarrista e autore blues-rock bresciano che, spinto da una passione famigliare inizia il suo percorso musicale ancora bambino e, nel 2019 pubblica, autoprodotto, il primo album The Truth cui seguirà, nel 2020, il successivo My Favourite Colour Is Blues, omaggiato ed elogiato da alcuni padri nostrani del genere come Joe Valeriano e Fabio Treves. Lo scorso anno sfruttando il canale YouTube pubblica due nuovi singoli, It's Party Time e Loaded Show, e lascia intendere la prossima uscita di un terzo lavoro.
Valente chitarrista e sorprendente autore, merita dovuta attenzione tanto che Macallé Blues l'ha intervistato. E l'esito della chiacchierata è quello che qui segue...


LAURA RAIN

Cantante intensa e carnale, dalla precisa e sicura emissione, di derivazione classica, Laura Rain è l'inatteso gioiello emerso dal quel fecondo e, spesso, misconosciuto terreno di coltura musicale che è stato (e, forse, è ancora!) Detroit. In lei convergono tutti gli umori più tradizionali del soul, del blues e del R&B. L'educato, controllato volume e le profondità emotive della giovane Aretha Franklin, mescolati con la raffinatezza di Marvin Gaye, la potenza di fuoco di Tina Turner, l'estro medolico e funk di Prince. Con quattro album all'attivo (un quinto è programmato entro l'anno!) e una serie di singoli pubblicati durante questo periodo di reclusione da pandemia, è giunto il tempo, per Laura, di farsi strada anche da questa parte dell'oceano.
Quella che segue, è la chiacchierata concessa a Macallè Blues....


I libri...


Bobby Rush with Herb Powell

I AIN'T STUDDIN' YA - MY AMERICAN BLUES STORY

Hachette Books - 2021



Di tutta la possibile letteratura, l’autobiografia - c’è chi sostiene - sia esercizio mistificatorio e favolistico; potenzialmente viziato dalla restituzione distorta di un sé, trasfigurato a piacere e, talvolta, inconsciamente trasmigrante in narrazione fantastica, ideale. Ma un libro sulle gesta di un uomo divenuto, ancor vivo, leggenda, è quanto di più ghiotto e avvincente possa capitare di leggere in questi tempi sbandati; ancor più, se scritto di suo pugno.
Nelle vivide immagini e negli intriganti giochi di parole che fanno memorabili le sue canzoni........
    


Roberto Caselli

LEONARD COHEN - QUASI COME UN BLUES

Hoepli - 2021



Non mi riesce di disgiungere la figura di Leonard Cohen da qualcosa di concreto come amore e scrittura. Dall’amore, giovanile ed eterno, per quest’ultima come da quello, tutto umano e ben meno durevole, per la donna intesa quale figura ideale ancorché sempre ben impersonata, lungo il cammino, da numerose altre figure reali. Amori entrambi vissuti nella carne e riversati, abbondanti, nelle proprie pagine sotto forma di romanzi e poesie prima; canzoni poi. Ma il vero, grande e inquieto amore di Cohen - e la lettura di questo libro lo conferma - credo sia stato, in verità, quello per la conoscenza.....
    


I Dvd...


SYL JOHNSON: ANY WAY THE WIND BLOWS
un film di Rob Hatch-Miller

Production Company Productions - 2015/2022

Ci sono storie che, più di altre, necessitano di essere raccontate: perché meritevoli, perché mai narrate prima. E perché è bene che rivivano grazie al riscatto offerto loro dall’amore e dal senso di giustizia che sanno suscitare in qualcuno.  
La storia di Syl Johnson è quella di un albero antico, dalla intransigente e solida autenticità; saggio come una quercia offuscata solo dallo svettante rigoglio improvviso della vegetazione a lei più prossima. Un albero, quasi secolare, le cui radici hanno trovato dimora nelle terre umide del Mississippi, ma le cui frasche sono arrivate a lambire Chicago ondeggiando, prima, giusto il tempo di un’illusione, sopra Memphis e ai suoi più rinomati studi di registrazione......


CHUCK BERRY: THE ORIGINAL KING OF ROCK'N'ROLL
un film di Jon Brewer

Cardinal Releasing Productions - 2020

Chuck Berry lanciò il suo cerino acceso in quel fermento di paglia e fieno che erano gli anni ‘50, con una serie di indimenticabili hits che sarebbe fin troppo banale, se non irrispettoso della memoria collettiva, citare qui. I suoi testi, letterari, poetici, popolari e divertenti a un tempo, il suo originale e seducente stile chitarristico unito alla diafana lucentezza della voce, fecero di lui il primo artista trasversale di tutti i tempi. Con la sua musica aveva, involontariamente, anticipato ogni tipo di movimento, risveglio, emancipazione a venire colmando, anzitempo, ogni possibile ed esistente divario razziale. Ben prima del ‘68, Berry ebbe un inatteso, intenso impatto sui teenagers di ogni colore dell’epoca......


Torna ai contenuti