Macallè Blues

Vai ai contenuti

Menu principale:

I dischi...

DON BRYANT

"Don't give up on love"


Nella vita, Don Bryant ha collezionato ben più alti meriti rispetto a quello per il quale è, ahimè, conosciuto: cioè, l’aver sposato Ann Peebles. E’ stato principalmente un apprezzato autore (suo il sempiterno hit I Can’t Stand The Rain, portato al successo proprio dalla Peebles) e, in misura minore, cantante soul in forze alla Hi Records del patron Willie Mitchell. Purtroppo, l’essere stato tale proprio nel periodo in cui nasceva, cresceva e scalpitava arrogante Al Green....


continua...

News and reviews...

ROBERT CRAY

"Robert Cray & Hi Rhythm"


È ferma, chiara e antica idea (ad ogni uscita, sempre più confermata) di chi scrive, che Robert Cray sia, oggi, il solo autentico grande ‘bluesman’ vivente. Scomparsi, ormai, tutti quanti hanno fatto scuola e storia nel campo del blues e del soul, Cray resta l’ultimo tra gli uomini in campo, a incarnare quell’idea di grandezza che oggi è, ahimè, custodita soltanto nelle tombe e tra le pieghe dei ricordi. Come nessun altro ai giorni nostri, grazie a uno strumento vocale plastico.....

continua...

CHICKENBONE SLIM

"The big beat"

Chickenbone Slim, ovvero Larry Teves. La sua storia comincia come bassista in San Diego ma, nel 2011, si reinventa chitarrista-cantante prima coi Boogiemen e poi coi Jinxking. Oggi, invece, si presenta trasformato in Chickenbone Slim & the Biscuits e propone un disco la cui genesi si può ben definire fortuita. C’erano le canzoni, ma non era ancora matura l’intenzione di registrarle così come non lo erano gli arrangiamenti.....

continua...

DEE DEE BRIDGEWATER

"Memphis...yes, I'm ready"

Emersa dalla palestra vocale delle orchestre di Thad Jones e Mel Lewis, nei decenni, Dee Dee Bridgewater ha esplorato estensivamente le varie sfaccettature del canto jazz, finanche con divagazioni etno. Oggi, come lascia intendere l’autoesplicativa foto di copertina con ritratto infantile dell’artista, torna a “casa” licenziando un sorprendente disco nel quale rivisita alcune ben note pagine di blues e soul......


continua...

Frank Frost
(1992: foto Giovanni Robino)

Il disco raccontato da...


MAX PIERI ci parla di....

"Roots in the blues, crown far ahead"

Con un vissuto musicale alle spalle che abbraccia rock e blues e che l'ha visto imbracciare, durante una lunga storia fatta anche di tante militanze e collaborazioni artistiche, prima la chitarra e poi il basso oggi, Rough Max Pieri con i suoi Steamrollers, si colloca, con originalità, nell'ambito del panorama blues italiano con una proposta ricca di innesti genetici.....

continua...

LEX GREY ci parla di....

"Usual suspects"

Depositaria di una voce potente e versatile, Lex Grey da New York è da anni a capo di un gruppo, The Urban Pioneers che, artisticamente, pare vivere animato dallo spirito della 'comune'. Con le radici ben piantate nel blues e almeno in un'altra dozzina di generi musicali, proprio come in un laboratorio di chimica, i Pioneers sperimentano nuove soluzioni e incantesimi sonori, cristallizzando i risultati grazie alla voce e alla presenza scenica di Lex, a un tempo cantante e reincarnazione contemporanea dello spirito del vaudeville......

continua...

Shortcuts: i cd in breve...


I libri...


Edoardo Fassio

Soul City
Volo Libero Edizioni - Collana Passioni Pop - 2017


C'è un paesino, sull'Appennino Tosco-Emiliano, che un tempo era famoso, se così vogliam dire, soltanto per le terme. In questo paesino della provincia di Bologna, che si chiama Porretta (Terme, appunto), da ormai trent'anni si tiene un festival internazionale di musica soul che, guarda caso, si chiama proprio Porretta Soul Festival. La genesi di questa rassegna non credo sia stata dissimile da quella di tante altre rassegne musicali nostrane, ma il suo merito principale, dal quale discendono "per li rami" un po' tutti gli altri, è stato quello di proporre il soul laddove stava dilagando, già da qualche anno e con connotati monopolistici, il blues......

continua...


Antonio Belardinelli

Boxe and blues
Bookabook Edizioni - Collana Narrativa - 2017


Più che la marginale colonna sonora che costituisce il sottofondo di questi cinque racconti, in questo libro il blues va inteso come cupo, contrito colore dell'anima; quell'accordo, sempre minore, che sottende l'incalzante, ritmica narrazione delle singole storie e ne accompagna, con discrezione, lo svolgersi.
Qui, il vero protagonista, ancorché in senso lato, è invece la boxe......

continua...


I concerti...


Tony Coleman & Henry Carpaneto

Dopo l'esordio sullo stesso palco, tenuto nell'autunno del 2003 quando, accompagnato dall'allora sua band, ebbe come ospite speciale Otis Grand, è tornato sul palco del Macallè Tony Coleman, ovvero il batterista delle blues stars, B.B. King in primis. Questa volta, però, è tornato col supporto di un partner italiano, conosciuto nel corso degli anni e col quale ha collaborato anche in studio: il talentuoso pianista ligure Henry Carpaneto...

continua...

Paul Reddick & the Gamblers feat. Tony D e Steve Marriner

Frutto sorprendente e succoso di un piccolo tour nato un po’ per caso, questo concerto ha visto uniti, su un solo palco, esperienze italiane, non nuove alle collaborazione internazionali, e profonde sensibilità d’oltreoceano, anche loro non nuove al reciproco incontro.
Paul Reddick, canadese, oltre che armonicista e cantante è, soprattutto, autore particolare. Con i Gamblers ha già collaborato in passato producendo e calando la sua lunga ombra su Photograph, il loro ultimo disco...

continua...

I Dvd...


BACKTRACK BLUES BAND - MAKE MY HOME IN FLORIDA
un film prodotto da George Harris - CD e DVD

Harpo Rec. & Creative World Rec. - 2017

Come i Nighthawks dei bei tempi, la Backtrack Blues Band è una di quelle formazioni che, dal 1980, hanno fatto del sano, genuino blues da roadhouse la loro missione e ragion d’essere.
Quarant’anni di storia, fatti di una scarsa discografia ma di una abbondante attività concertistica, sono concentrati in questo denso live happening registrato, di fronte a una platea esaurita ed entusiasta, proprio nella tana del lupo....

continua...


FRANKIE MILLER'S DOUBLE TAKE - SENDING ME ANGELS
un film prodotto da David Mackay - CD e DVD

June Productions Ltd. - 2016


Quando si parla di grandi personaggi, magari resi ancora più mitologici dall’abbattersi improvviso di un destino immeritatamente avverso, è fin troppo facile sconfinare nella mitizzazione, trasfigurare nella stucchevole retorica di una narrazione agiografica...

continua...


Le interviste...


Thornetta Davis

Autrice schietta, cantante dal taglio potente e cristallino, con una lunga carriera di corista alle spalle che l'ha vista prestar voce, tra gli altri, al leggendario Bob Seger e Kid Rock, Thornetta Davis torna sulla scena discografica a distanza di vent'anni dal suo vero esordio e lo fa con un nuovo disco, Honest Woman, benedetto dal vigore e dalla creatività ritrovati e dalla presenza di alcuni ospiti speciali come Kim Wilson e Larry McCray. Quella che segue, è la chiacchierata (un grazie a Frank Roszak) concessa a Macallè Blues.....

continua...


Randy McAllister

Batterista, armonicista, cantante e autore dall'originale percorso musicale, il texano Randy McAllister vanta una carriera quasi trentennale e una dozzina di ottimi dischi. Decidiamo di incontrarlo sull'onda dell'uscita del suo ultimo, bellissimo Fistful of Gumption e dell'entusiasmo suscitato dall'ascolto dello stesso. Quella che segue, è la chiacchierata (un grazie a Frank Roszak) concessa a Macallè Blues.....

continua...


Le Blues News...


12 febbraio 2018: so long, Sonny Payne! E' davvero strano come, anche a distanza di tempo e spazio, le persone intreccino le proprie esistenze in modo talvolta così inconsueto e segreto; misterioso, le une per le altre.
La prima volta che incontrai il nome di Sonny Payne (foto) fu grazie a uno dei primi dischi di blues che acquistai da ragazzo. Era King Biscuit Time di Sonny Boy Williamson II (ovvero, Rice Miller) edito dalla gloriosa etichetta Arhoolie. Il titolo del disco, come vedremo, non era fortuito; l'eloquente copertina, neppure.....




29 novembre 2017: ancora soddisfazioni per il duo Fabrizio Poggi e Guy Davis. Grazie al loro ultimo lavoro Sonny & Brownie's Last Train sono, infatti, tra i cinque finalisti nominati per i Grammy Awards 2018 come Best Traditional Blues Album.
Le altre nomination nella stessa categoria sono state quelle di Eric Bibb, Elvin Bishop, R.L. Boyce e dei Rolling Stones.



 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu